Bali banner
home about me viaggi sport foto email
Indonesia.... Isola di BALI
flag Filippine stemma Filippine

Fuso orario rispetto a Greenwich:

Sumatra, Java e Kalimantan + 7 ore

Bali, Nusa Tenggara, Kalimantan meridionale e orientale + 8 ore

Irian Jaya e Maluku, + 9 ore

-1 ora se c'è l'ora legale in Italia

pag. 1 - 2 - SURF SPOT
7-8-9 agosto 2008 - viaggio Roma-Zurigo-Bangkok-Denpasar

volo per Bangkok



aeroporto Bangkok

Sono al mio secondo viaggio per l'est asiatico...
Questa volta si parte in 4; io Mauro e una coppia di amici sposati Riccardo & Alessia.
Abbiamo lasciato la mia macchina, la mia Volkswagen polo X, all'aeroporto, perchè Rik ha una "svolta" per il parcheggio... speriamo bene!

Il volo con la compagnia SWISS AIR fino a Bangkok via Zurigo, e con la THAI fino a Denpasar (BALI), ci è costato solo 740€!
L'unica fregatura è che con la SWISS le tavole da surf si pagano care e non erano comprese nel biglietto. Rik e Ale con 2 sacche per le tavole hanno dovuto pagare 160€ in più (A/R), e gli è andata anche bene rispetto alle 320 che avrebbero dovuto pagare!
L'aereo è partito alle 20:30 con più di 30 minuti di ritardo.
Il biglietto di Mauro da Zurigo era in stand-by, così i nostri posti erano separati, ma riuscendo a spostare prima uno svizzero, poi 2 spagnoli siamo riusciti a stare tutti e quattro vicini.
L'aria condizionata nell'aereo era esagera come sempre. Siamo riusciti a non gelarci e a dormire anche un pò creando una specie di casetta con la copertina dell'aereo.
All'inizio ci siamo spaccati dalle risate, perchè avevamo trovato una bustina strana dietro il sedile e credendo che fosse "la cacca" di un bimbo, Mauro mi ha detto di buttarla prendendola per un angolino e con la faccia schifata... io prendendola nello stesso modo l'ho portata all'hostess e gli ho chiesto di buttarla....
Che figura! Dopo poco abbiamo capito che erano le cuffiette per la musica!! Non smettevamo più di ridere! :)))
Arrivati a Bangkok dopo circa 11 ore di volo, 14:30 ora locale, ci hanno timbrato il visto, e anche qui ho fatto una delle mie figure, che se ci ripenso ancora rido!
Sul desk c'era uno strano porta penna lungo, che io al momento di firmare ho cercato di tirare per estrarne la penna, quando mi sono resa conto che non era un penna, ma una webcam fissata sul bancone per fare le foto. Dalla serie mi sarei sotterrata, ma ho cominciato a ridere con le lacrime, che anche il tipo thailandese ha attaccato a ridere. Mi sono scusata dicendogli che avevo dormito poco e che ero probabilmente un pò stanca... :D



aeroporto Bangkok

muaythai

muay thai

Bangkok gay

Vabbè, presi i bagagli e le tavole abbiamo cercato il tassista che ci aspettava, mandatoci direttamente dal "Convinient hotel". L'aeroporto di Bangkok è enorme! e ad una delle tante uscite siamo riusciti a ritrovare un piccolo cartello con il nome dell'hotel, sorretto dal ragazzo che ci avrebbe accompagnato al taxi.
L'hotel a 10 minuti dall'aeroporto, è economico e pulito, con una buona e abbondante colazione american breakfast; discreto per dormirci una notte.

Arrivati in hotel, subito ci siamo mossi per andare a Bangok concordandoci con il tipo dell'hotel che ci accompagnava in centro per 500HBT circa 10 €.
Il traffico a Bangkok è veramente caotico. Ci abbiamo impiegato più di 2 ore! Qui i semafori funzionano diversamente che da noi. Il rosso dura 5 minuti e il verde 1! E quindi si creano delle file mostruose e noiose!
Parlando con il tassista è uscito fuori che stasera c'erano le finali di "Muay Thai", così trovandoci nei paraggi sulla "Rama IV", siamo andati a vedere di che si trattava. Non abbiamo resistito ed abbiamo preso i biglietti a 3000 bath, ben 60€ a testa! Da matti!
All'entrata abbiamo cercato di contrattare il prezzo, ma è stato inutile. 3000 per i posti vicino al ring, 2000 per gli intermedi e 1500 per quelli in mezzo alla folla scalmanata!
L'entrata nel "Lumpinee boxing Stadium" è stata emozionante! C'era tantissima gente in un ambiente caldo umido a dir poco soffocante. Le molteplici pale per fare vento giravano nel soffitto impazzite quasi a ritmo di urla ti tifo, ma neanche un filo d'aria per alleviare quel calore! Bè vista così sembra sia stata un idea pessima entrare in quel posto, invece lo spettacolo di finale di categoria è stato molto particolare e fuori dal mondo.
All'inizio di ogni match i pugili facevano una specie di danza, poi l'incontro iniziava.
Una delle cose che più mi ha colpito era il tifo del pubblico... ad ogni pugno o calcio dato all'avversario seguiva un grido quasi da "hola", con un sottofondo di musica thailandese suonata da vivo.
Abbiamo visto almeno 6 incontri, poi alle 22:00 siamo andati a cenare, ritrovandoci in un locale gay, ma che dico, in una via di gay e travestiti! Abbiamo mangiato molto bene allo "SFINX" e all'uscita nella via abbiamo assistito ad una sfilata danzante di travestiti.
La serata è volata e dopo un giro per le bancarelle abbiamo raggiunto il tassista dell'andata che ci aspettava alle 24:00, riportandoci in hotel. Tutti a nanna all'1:00! Domani sveglia 5:30.

Sabato 9 agosto - arrivo a Bali  

Il nostro volo per Bali era alle 8:50, quindi ci siamo svegliati alle 5:30 per fare colazione e per arrivare verso le 7:00 in aeroporto. Questa volta ho dormito! 4 ore di musica di "Cafè del Mar" nelle mie orecchie e siamo arrivati a Bali in un attimo. (più di 4 ore)
All'aeroporto dopo aver contrattato il prezzo con il tassista, siamo arrivati nei rispettivi hotel con un minivan per 70.000 Rupie (35.000 a coppia). Il cambio in questo periodo è circa di 13600 Rupie per 1€. Qualche giorno fa erano 14.000.

Riccardo e Alessia sono alloggiati al "All Season Resort" e noi al "Bagak Village Hotel", entrambi nella zona a nord di Kuta, Legian (si pronuncia Leghian) tra "jl. Padma" e la "Double six".
La nostra stanza DELUX non è per niente male! E' come piace a noi, semplice e curata, senza troppe pretese, l'unica cosa è il bagno che lascia un pò a desiderare.
Posati i bagagli ci siamo rivisti con gli altri ed abbiamo affittato subito un motorino automatico per 10 giorni a 27000 Rp al giorno.
Ho subito capito che in questo posto per comprare bene, bisogna contrattare contrattare e contrattare!

La sera abbiamo mangiato nella zona di Seminyak a nord di Legian, in un posto dove gli altri c'erano già stati.
Un pò caro rispetto alla norma, così ci hanno detto, ma abbiamo mangiato davvero bene.
Io e Mauro ci siamo presi un piatto di sushi in due e 2 tranci di tonno al sangue in crosta di sesamo, spettacolari!
Ha cenato con noi Zazza, un loro amico di Modena che sta a Bali da ben 4 mesi!

swiming pool "Bagak Village hotel"room Village hotel Balisushi
Domenica 10 agosto - Bali  
balinese con cesto di frutta
Padma spot Bali

Questa mattina abbiamo preferito dormire fino a quando il sonno lo richiedeva. Ci siamo alzati alle 11:30 dimenticandoci di fare colazione in hotel, e il resto della giornata è proseguito senza mangiare fino alla cena... forse in viaggio abbiamo mangiato troppo e a tutte le ore e quindi avevamo un bel pò di riserve.

La giornata è stata trascorsa al mare, davanti a Jl. Padma, dalle 13:00 in poi.
Ale e Rik hanno fatto un pò di surf nella mattinata, con l'alta marea, e verso l'ora di pranzo Mauro ha provato la tavola di Ale.

Io oggi non sono entrata, sto troppo intontita e stanca dal viaggio, entrerò quando starò meglio... voglio solo divertirmi!
Nel pomeriggio il tempo si è rovinato, dei grossi nuvoloni hanno portato anche un pò di pioggia, così siamo tornati in hotel. Abbiamo approfittato per il tempo libero per farci il nostro primo massaggio balinese per soli 65000 Rupie (circa 4.50€). Niente male, ma ne proveremo degli altri perchè secondo me ce ne sono di migliori.
La sera abbiamo cenato con Alessia e Riccardo a Kuta al "Warung 96". Abbiamo mangiato bene e speso poco, 150000 Rupie a coppia (circa 10€)

Ale e Rik
kite boat

lunedì 11 agosto - Bali  
simo surf Bali
simo surf Bali

Sveglia alle 9:00 per riuscire a fare una bella colazione "continental breakfast" nel nostro hotel, anche se abbiamo la possibilità di scegliere tra diversi tipi di colazione, American, Indonesian, o a scelta. Noi andiamo sul classico senza uova ne bacon.
La mattinata è trascorsa con il motorino in giro per Kuta per poi fermarci un in spiaggia e fare finalmente un pò di surf! Abbiamo noleggiato una tavola da surf da 9' per 2 ore fino alle 14:00, alternandoci 1 ora per uno. Il mare a quell'ora era piccolo (bassa marea), ma ci siamo divertiti ugualmente. Ho preso tutte le ondine che entravano, riuscendo a non cadere mai dalla tavola... si vede che era proprio piccolo!! ;P
...a fine giornata avevo comunque dei bei lividi sulle ginocchia!
Il pomeriggio sul tardi, volevamo andare a fare un giro per gli outlet di abbigliamento da surf che ci sono intorno Kuta, ma avendo una ruota dello scooter mezza bucata, abbiamo perso un pò di tempo per farla riparare.
Durante l'attesa per riprendere il motorino abbiamo fatto qualche acquisto nella via. Due caschi per il motorino, non omologati, ma troppo carini per sole 100.000 rupie (7 €) entrambi; un ciondolo d'argento, per il quale sono riuscita a trattare il prezzo all'inverosimile e una borsetta. Ripreso il motorino, abbiamo fatto una scappata all'outlet della "Cult", dove abbiamo comprato qualche t-shirt.
La sera a cena al messicano con Ale, Rik, Luciano, Azzurra e altri 3 ragazzi.
Non ho mangiato un granchè. Sono rimasta fedele alla cucina balinese, ma probabilmente non ho fatto una buona scelta.


cena Mexican a Kuta
martedì 12 agosto - Bali, Balangan (surfspot)  

Balangan view
surfspot Balang Bali
paguro a Balangan
Simo sunset Balangan
simo e mau sushi

Oggi visitiamo un'altra spiaggia "Balangan" vicino Dreamland.
Siamo partiti alle 10:00 da Legian con Rik e Alessia in motorino, per avventurarci per le strade di Bali che sono abbastanza trafficate, e spesso le macchine durante il sorpasso invado la corsia opposta prolungando il loro tempo, tanto da far rallentare chi sta andando nella propria direzione.
Non parliamo poi dell'inquinamento che c'è qui! I gas di scarico dei camion, delle macchine, e anche dei motorini, non sono concepiti di certo per proteggere l'ambiente! Il bollino blu non sanno neanche cosa sia. Qui hanno il bollino nero!
Questa è la cosa che fino adesso ho trovato più negativa in Bali, soprattutto perchè in motorino te la respiri tutta quell'aria!

Come si arriva A BALANGAN:
Da Kuta si prende la strada principale verso sud, la By-pass, un grande stradone a doppia corsia con due carreggiate, dove se sbagli direzione devi fartela tutta fino al semaforo per fare inversione sulle grandi rotatorie che ci sono.
Proseguendo dopo Jimbaran, si segue l'indicazione per Dreamland, fino a quando inizia la strada sterrata e si raggiunge il bivio per i due spot: Dreamland sulla sinistra e Jimbaran avanti.... sinceramente non lo saprei ritrovare ;) ...non si capisce niente con quelle stradine, le indicazioni non sono chiare e non compaiono a tutti gli incroci. Il più delle volte, chiedere informazioni ai passanti, è inutile perchè non ti capiscono e ti fanno sbagliare strada ulteriormente!

SURFSPOT DI BALANGAN:
Balangan è un surfspot spettacolare per il suo panorama. Il fondo è roccioso che funziona meglio quando c'è alta marea. Le rocce non sono aguzze, ma per entrare bisogna camminare per un lungo tratto facendo attenzione a non scivolare. I surfisti più esperti entrano in acqua costeggiando la spiaggia sul lato sinistro, per poi accedere al mare alla fine della montagna, dove l'onda è più grande. L'onda è di sinistra e parte con un picco molto alto da dietro il bellissimo promontorio, che fa da cornice alla meravigliosa spiaggia di sabbia chiara.
Osservare i surfisti che sfrecciavano veloci nell'onda tubante è stato sbalorditivo!

Lungo la spiaggia ci sono alcuni warung, dove si mangia benissimo e si possono noleggiare lettini di bamboo posti sotto dei grandi ombrelloni bianchi, per circa 20.000 rupie a persona.
Divertirmi a cercare le conchiglie su questa spiaggia è stato uno spasso, un pò scomodo farsi il bagno, ma camminando nell'acqua trasparente si riesce a passare tra le rocce per raggiungere l'acqua più profonda.
Guardando il mare, passeggiando sulla spiaggia verso la destra si può scorgere un tempio di colore nero, e proseguendo sotto il promontorio, si arriva a delle scalette di cemento, che se percorse portano a un piccolo altare posto dentro una grotta, raggiungibile solo con la bassa marea.
Che bello al tramonto questo posto!
Siamo rimasti finchè era possibile fare foto! Ma ritornando per quelle stradine buie e sterrate, siamo riusciti a sbagliare strada più di una volta.
La giornata indimenticabile è terminata con una bella cena al Ristorante Giapponese! Il Kunti Japanese in via Jl. Legian, 14. Io e Mauro abbiamo mangiato di tutto e di più! E che prezzi rispetto a noi!!

Balangan
Balangan tempio
drago tempio Balangan
Ale, Mau, Rik, Simo
sushi - Kunti Japanese Bali
mercoledì 13 agosto - Bali, Jimbaran  
Kuta poppie Lane I
donna commerciante balinese
Bamboo center Kuta

Stamattina abbiamo deciso di organizzare qualche gita rivolgendoci all'Agenzia MBA in jl. Poppie Lane I, consigliataci dalla mia amica Federica e dal suo ragazzo balinese Firman o Noodle.
Trovarla non è stato facile. Le indicazioni che avevamo non erano molto precise, così abbiamo perso parecchio tempo, quando alla fine ci siamo ritrovati davanti all'agenzia quasi per caso. Abbiamo trattato con Andy, uno dei responsabili dell'agenzia, ma domani torneremo per fissare alcune cose.
Tornando sulla Poppie Lane, ci siamo fermati a mangiare in un posticino dove mangiava gente locale il "Bamboo Center", e prendendo 2 piatti di vongolone e 2 piatti di gamberoni, abbiamo speso solo 85.000 rupie! 6 € in due!

Sul tardi prima di cena siamo andati a farci fare un altro fantastico massaggio, durato 1'30", al "Sicilia Spa" sulla Double Six - Seminyak.
Abbiamo scelto il massaggio "herbal bath" (rupie 115.000 a testa).
Trenta minuti di massaggio davanti e trenta minuti dietro, con un olio alla menta, seguito da uno scrub a base di yogurt per eliminare le tossine, per poi immergersi in una vasca di acqua bollente piena di fiori rossi di yasmin.... non si può non provare!!

Per cena siamo andati con Rik, Alessia e altre persone a mangiare il pesce a JIMBARAN, un posto a sud di Kuta verso la penisola di Bukit, dove nei diversi warung lungo la spiaggia si può segliere il pesce fresco e in alcuni casi ancora vivo, per poi mangiarlo sui tavolini sulla spiaggia, con le lanterne che illuminano, per un prezzo veramente basso.

Sicilia Spa Double six
Jimbaran Bali
noi
Giovedì 14 agosto - Bali, Pererentan e Tanah Lot  

Pererentan Bali
spot Pererentan
tempio Pererentan
funerali balinesi

Simo

La mattina dopo aver fatto colazione, siamo andati dinuovo all'agenzia per fissare le diverse cose che volevamo fare.
Per l'indomani abbiamo fissato una gita all'interno dell'isola di Bali, fino al Vulcano Kintamani, poi il rafting per lunedì 18 e il trasporto per le Isole Gili che ci staremo 3 giorni dal 20 al 23 agosto.

La giornata è stata dedicata a un giro verso il lato nord di Seminyak a Pererentan, un posto citato dalla Lonely Planet, dove ci sono spiagge bianche chiarissime.
Siamo riusciti ad arrivare a destinazione solo dopo più di un’ora perchè tutte le indicazioni che ci hanno dato erano sbagliate!
La spiaggia bianchissima alla fine era nerissima! Mah! Comunque il paesaggio era molto suggestivo, con delle grandi rocce che affioravano dal mare, maggiormente visibili con la bassa marea. Il posto è molto selvaggio, e le onde dicono sono molto belle, difatti era in corso un contest della "Billabong" terminato poche ora prima che arrivassimo lì.

C'è anche un piccolo tempio, non proprio in buono stato, ma mi sembra di aver capito che questi templi non vengono quasi mai ristrutturati.
Il tempio in balinese si dice "Pura" che in sancrito significa "spazio circondato da un muro".
In molti casi i regni disponevano di tre templi: un tempio principale dello Stato, un tempio di montagna e uno marino.

Per il pranzo ci siamo presi solo un fresco milkshake davanti al marein uno dei 2 o 3 warung che ci sono accanto al tempio. Il posto non è molto turistico.
Ripreso lo scooter ci siamo diretti verso "Tanah Lot", prima però ci siamo fermati in una spiaggia poco distante dalla precedente ed abbiamo assistito ad una cerimonia funebre. Tutti i familiari e amici del defunto erano seduti vicini su una collinetta di sabbia rivolti verso il mare e il tramonto. I loro abiti al contrario dei nostri erano bianchi. un sottofondo di musica tipica balinese, con lo xilon, il gong e altri strumenti suonati dal vivo, accompagnavano la coloratissima cerimonia.
Dei bambini giocavano tra di loro, alla ricerca delle conchiglie più belle.
Ho scattato una serie di foto bellissime con i colori degli abiti che risaltavano con il colore scuro della sabbia... Adoro fare le foto!

Ci siamo poi spostati per visitare "Pura Tanah Lot" al tramonto, il momento migliore per fare le foto, ma peggiore per il super affollamento.
Ricordarsi di vederlo con la bassa marea per poter raggiungere il tempio a piedi. Ci hanno fatto anche la benedizione, nella loro religione induista, mettendoci del riso sulla frinte.
Secondo una credenza popolare, i balinesi credono che le coppie non sposate non dovrebbero andare a Tanah Lot. Si dice che la loro relazione terminerà a distanza di poco tempo. Quindi pensateci bene! Potrebbe essere un aiuto per chi ha dei seri dubbi sulla relazione di coppia.
Il significato di ‘Tanah’ è terra e ‘Lot’ è mare. Ciò è il simbolo dell'unione tra gli elementi naturali e cosmici. Una potente combinazione di energie.

Siamo tornati con il buio per quelle stradine trafficate. Anche oggi quanto smog ho respirato!
La sera abbiamo cenato a Kuta al "Mini Legian Restaurant" Jl. Legian, 77, dove finalmente Mauro è riuscito a mangiare le rane tanto desiderate! Rana in balinese si dice KODOK.

bimbi indonesiani che giocano
Simo e bimbi indonesiani
risaie Bali
risaie Bali

Tanah Lot

continua....

 

CSS Valido!

Votaci su Net-Parade.it sito Guestbook

© 2008 SR production